Pareto, il controllo di gestione sul WEB

Intervista di B2Corporate all’ideatore e responsabile tecnico-commerciale di Pareto.

Oggi presentiamo una delle soluzioni più innovative nel panorama dei software legati al controllo di gestione, una soluzione che consente di gestire in un’unica piattaforma web-based tutti i processi legati al reporting economico-finanziario, budget, contabilità per centri di costo e reporting di gruppo.

Lo facciamo attraverso l’intervista con il Dott. Rossano Storti, Partner di Progesa S.p.A e coordinatore tecnico-commerciale della soluzione Pareto.

1) Ciao Rossano, qual è la mission del software Pareto?

Il progetto Pareto nasce in un contesto in cui, per la gestione dei processi di reporting e performance management, la maggior parte delle piccole-medie imprese e degli studi di consulenza utilizzano fogli elettronici e complessi flussi di dati provenienti da sorgenti diverse.
Questo approccio  causa spesso delle inefficienze legate all’impossibilità di storicizzare, certificare e condividere le informazioni generate.
All’interno di questo contesto, Pareto ha l’obiettivo di semplificare i processi di costruzione delle informazioni, di ridurre i tempi di closing e di permettere la nascita di approccio collaborativo tra controller, manager e professionisti, attraverso una piattaforma web-based.

2) Quali sono i processi che Pareto permette di gestire?

Pareto  è una soluzione multi-azienda che consente di approcciare in modo integrato e sequenziale tutti i processi di realizzazione di report economico-finanziari partendo da una visione complessiva dell’azienda fino ad arrivare all’analisi di specifici oggetti di imputazione.

I tre moduli del software (Financial Reporting, Controlling e Consolidation) rappresentano i singoli step di un unico processo lineare.

3) A quali tipologie di aziende o utenti vi rivolgete?

Grazie alle sue caratteristiche tecniche, basate su tecnologie Web, Pareto si presta a diverse soluzioni di utilizzo: dalla singola azienda che intende gestire i processi di controllo in modo indipendente e condiviso con soggetti esterni, al professionista che vuole creare con i propri clienti un rapporto di condivisione dei report, al gruppo di imprese italiane o estere che necessita di una piattaforma in grado di allineare le strutture di analisi del gruppo.

4) Quali sono i vantaggi di un progetto Pareto?

Il principale vantaggio consiste nel ridurre al minimo l’impatto economico e organizzativo della tecnologia a favore della modellazione e dell’analisi, perché se “la maggior parte degli effetti è dovuta ad un numero ristretto di cause”[Pareto] è necessario concentrarsi sui risultati e non più sui processi di costruzione delle informazioni.

 

Iscriviti alla Newsletter per Restare Sempre Aggiornato